mercoledì 1 luglio 2015

Review Shampoo vegetale Betulla e Propoli di Apiarium

Ciao a tutte,

oggi vi parlerò dello shampoo Apiarium alla betulla e al propoli. Dopo che l’azienda mi ha contattato per provare dei prodotti, ho dato le mie caretteristiche di pelle e capelli. Loro molto gentilmente mi hanno inviato da provare lo shampoo alla Betulla e al Propoli da 250ml che ha un’azione antiforfora. Sul sito questo shampoo viene consigliato a chi ha problemi di Capelli grassi, che ha bisogno di un’azione equilibrante, rinfrescante e illuminante.


Il prodotto si presenta in una confezione di plastica. Grazie! Perché mio marito odia le confezioni di vetro che molto spesso contengono gli shampoo naturali. Lo so che il vetro viene percepito come più green, ma è difficile da trasportare e nella doccia rischio sempre di romperlo. Per me la plastica è meglio.

Ho già detto che amo le etichette e la grafica di Apiarium? No? Shame on me! Mi piace questo stile che mi ricorda le donnine di The Balm o i colori di Too faced. So che su The Balm c’è una mini polemica negli Stati Uniti ma non mi sembra il caso di parlarne ora.


Torniamo allo shampoo. Vi lascio anche l’Inci, nelle prime cinque righe di prodotto io ho trovato ingredienti molto buoni.



Sto usando ormai questo shampoo da 2 mesi. I miei capelli sono grassi sulla cute e secchi sulle punte. Continuando ad essere così ma vedo i miei capelli più luminosi e puliti. Si sporcano un po’ meno e questo è un grandissimo miracolo. Avendo la cure grassa i miei capelli devono essere lavati ogni 3 giorni sennò sembro veramente uno straccio…

Sull’e-commerce di Apiarium ho visto questo shampoo al prezzo di 9.50€, un prezzo abbordabile e in linea con tanti altri shampoo. So che in diverse Coin ormai si trovano corner di Apiarium.

Io ve lo consiglio, ma direi che la mia opinione si era capita.

Voi avete provato qualche prodotto Apiarium? E avete uno shampoo del cuore? Fuori i nomi!

Disclaimer: il prodotto mi è stato inviato da Apiarium. Non sono stata retribuita per questo post e non mi è stato chiesto di dare un'opinione positiva per forza. Questo prodotto mi è piaciuto veramente...

martedì 30 giugno 2015

HAUL TEK con promozione

Ciao a tutte,

oggi post haul con alcuni prodotti novità che sono entrati in casa mia.

Aspettavo il codice sconto di Tek dallo scorso anno. Perchè lo scorso anno avevo visto lo sconto e ho detto: "ma no Alice, aspetta". E così ho perso lo sconto e poi volevo una spazzola e ho rimandato.


Quest'anno con cavolo che mi sono fatta scappare l'offerta e appena ho visto questa immagine ho sentito la mia carta di credito che urlava "sono pronta!"

Chi è Tek?

E' un'azienda italiana che va spazzole tutte Made in Italy e fatte a mano con legno certificato FSC. Hanno uno stand bellissimo e piendo di queste spazzole colorate al Cosmoprof.
Nella confezione c'è scritto che le spazzole con i denti in legno:

  • Aiutano il massaggio della cute
  • Riattivano la circolazione sanguinea
  • Rafforzano i bulbi peliferi
  • Assorbono l'eccesso di sebo e le impurità del capello (e qui io sono il tester perfetto)
  • Ipoallergicinità
  • Antistaticità


Così quando su Facebook hanno lanciato un post dove davano consulenza gratuita per la scelta della spazzola io mi ci sono fiondata!



E così una spazzola rettangola grande a dente lungo e una piccola fucsia ovale sono diventate mie!


Il codice da usare è TEKSUMMER15 per avere uno sconto 20% sul carrello valido fino al 12 luglio 2015.

Voi approfitterete di questa promozione? Avete qualche spazzola Tek che vi incuriosisce?

lunedì 29 giugno 2015

Review A little Sexy di Formula X

Ciao a tutte,

oggi è lunedì e a me il lunedì va venir voglia di mettermi lo smalto. Sarà che il lunedì mentre ascolto le lezioni di SQcuola di blog mi do lo smalto e quindi immagino che anche voi vi facciate la manicure di lunedì...
Lo smalto di questo lunedì è di Formula X, comprato da Sephora insieme ad un altro smalto di questo brand e si chiama A little Sexy.


Il colore mi ispirava molto perchè mancava un azzurrino così tenue e un po' perlato nella mia collezione. Gli smalti Formula X hanno il doppio tappo come gli smalti di brand più famosi come Chanel e Dior. Il pennello è lungo e stretto molto usato per gli smalti.


Se lo smalto verde aveva una formula molto liquida e scivolosa, questo A little Sexy invece ha una formula perfetta. Questo è il secondo smalto di Formula X che ho provato, non sono quindi una grande esperta del brand. A questo punto mi verrebbe da dire che la formula cambia da colore a colore ma che è sostanzialmente liquida e non corposa come altri smalti.


Dopo 5 giorni lo smalto era perfetto. Io sono rimasta sbalordita da questo colore. Mi piace come è sulle mie mani e sulle unghie e la durata è molto elevata. Una prestazione da smalto molto professionale. Per la mia opinione personale questo smalto è un grande sì. E sono curiosa ora di provare altri smalti Formula X.


Voi avete provato degli smalti Formula X? Avete dei colori da consigliarmi per i prossimi acquisti?

sabato 27 giugno 2015

La mia #BatRo15 : ecco cosa mi ha fatto SQcuola di blog

Ciao a tutte (e a tutti)!

Oggi scriverò un post difficilissimo per raccontarvi il mio scorso weekend.


Qualcuno forse ha letto tra Facebook, Twitter, G+ e anche qui sul blog che mi sono fusa. Sì, talmente fusa che ho ritentato l’ammissione a SQcuola di blog e questa volta sono entrata.


Lo scorso weekend sono stata a Parma insieme a persone che fisicamente non conoscevo e di cui sapevo pochissimo, al massimo di qualcuno ricordavo qualche foto profilo, a conoscerle e a fare squadra. Proprio così, fare squadra con persone di cui non sai niente.


Per noi di Classe VIII il momento clou è stata la Battle Royale che è avvenuta domenica. Momento da adrenalina nelle vene in cui la mia squadra doveva scrivere un post che riguardava un’azienda di autoricambi dedicato ai single di 30-40 anni che volevano fare un viaggio avventuroso.


Le squadre erano 4 composte da 10 persone e capitanate da Vip Social. No, non pensate a Belen che si fa le foto nei camerini o a Chiara Ferragni che fa finta di mangiare hamburger.
Parliamo di persone che con i Social e con il web ci campano creando contenuti veri: Riccardo Scandellari, Francesca Borghi , Benedetto Motisi e il preside Emerito di SQcuola di Blog Andrea Alfieri.


Lo show – possiamo chiamarlo così? Secondo me sì! – è stato moderato da Gian Marco Cattini che ha fatto domande su come scrivere il post perfetto. Tutti vorremmo scriverlo. Non dite di no che non ci crede nessuno.


E così la Preside Sara Salvarani ci ha dato il blog sorteggiato e il target. Dovevamo scrivere per un blog di un’azienda di Autoricambi per un target 30-40 anni single che amano l’avventura.




C’è chi ha puntato sulla fantasia del viaggio, chi ha creato eventi o app per il viaggio e poi ci siamo noi SangueNero che abbiamo puntato su un post che parlava di libertà e di viaggio enfatizzando la sicurezza e l’importanza delle parti della macchina che rischiano di essere stressate in un viaggio nel deserto.



5 mega giudici hanno scelto il vincitore che è stato… SangueNero. Ebbene sì, la mia squadra ha avuto l’idea più apprezzata. Non abbiamo solo vinto con il miglior post, ma abbiamo anche ricevuto il premio Social per chi ha avuto più condivisioni durante la settimana di Battaglia.


Cosa mi rimane? Tantissimo, qualcosa che è difficile da spiegare. Lavorare con persone che non conosci, poter dire la tua in un contesto dove tutti vogliono emergere per far vedere che ci sono, la competizione anche scherzosa con le altre squadre, il dover difendere la tua idea quando dicono che non è adatta. Sono cose che in azienda ho provato ma condensate in un weekend sono state un cocktail a base di Red Bull.



E ora? Ora si continua la SQcuola in previsione di arrivare ai Project Work. Un cliente vero che aspetta la tua idea e che sicuramente la criticherà e la giudicherà.

Grazie a tutti per questo weekend indimenticabile!

Alice

Ps MakeUpNonSolo è rimasta a casa a leggere –o a bere – Cosmopolitan…

venerdì 26 giugno 2015

Review: Burro Corpo Alverde alla Vaniglia e Mandarino

Ciao a tutte,

dopo aver bocciato a più riprese il primo burro corpo di Alverde che ho provato, ho deciso di usare anche il secondo burro che avevo deciso far comprare al marito. Il burro corpo in questione è il Burro corpo alla Vaniglia e Al mandarino.

Inci perfetto, costo irrisorio, reperibilità nulla in Italia e solo in Germania, Austria, Slovenia dove ci sia un negozio DM sono le caratteristiche di questo brand.


Sto usando questo burro da alcune settimane e devo dire: wow, questo sì che mi piace. Profumazione buonissima, so proprio di mandarino. La vaniglia non si sente molto e la cosa non mi dispiace.
E la cosa che mi ha colpito di più è che la profumazione persiste bene anche dopo alcune ore.


Solitamente io mi faccio la doccia prima di cena e sentire questo odore anche quando vado a letto mi rilassa moltissimo. Idratazione buona ma vi ricordo che la mia pelle del corpo non è estremamente secca. Devo testarlo con la pelle abbronzata per vedere come si comporta, se durerà fino a quel momento. La consistenza è quella di un burro molto corposo. Si asciuga velocemente ma non tanto quanto una crema fluida (sarebbe una cosa che andrebbe contro il codice etico dei Burri corpo).
Per me è un mega sììì e l’ho già messo in lista per ricomprarlo.

Voi avete provato Alverde? E preferite le creme corpo fluide o i burri corpo?