13 Reason Why... guardare questa serie


Ciao a tutti!

Volevo scrivervi un post su una serie che ho guardato abbastanza velocemente, strano per me perché di solito me la prendo sempre con molta calma. In tre settimane ho guardato 13 Reasons Why. Serie di 13 puntate che hanno una durata variabile abbastanza lunga (da 50 minuti a 1 ora) targata Netflix.
Vi scrivo le mie 13 ragioni del perché questa è una serie interessante se siete alla ricerca di qualcosa da guardare. Vi prometto che non leggerete Spoiler o comunque dettagli importanti sulla trama!



  1. Tornare adolescente per 13 puntate
Le prima puntate sono ovviamente incasinate e non si capisce niente. Ma se riuscite a guardarne un paio sono sicura che vi ritroverete in qualcuno dei protagonisti.

      2. Rivivere il momento in cui i genitori sembrano essere su un altro pianeta

I genirori sembrano proprio non esser mai stati adolescenti. Ma immagino sia una cosa che capiterà a tutti una volta genitori.

       3. La pubblicità

Non so voi, ma a me Netflix ha bombardato di pubblicità su tutti i social. Non potevo aprire Facebook o Instagram e trovarmi Hannah, la protagonista, che raccontava l'inizio della sua storia.

       4. Il fascino di avere una serie da guardare senza aspettare settimane

Quando una serie mi prende io vorrei vedere tutte le puntate subito. Aspettare una settimana mi logora. Averle tutte e subito per me è un grande puntato a favore di 13 Reasons Why.

       5. Il fatto che tutti ne parlino

E' molto facile trovare qualcuno che ne parli o che la stia guardando. Dove lavoro io, siamo tutti molto giovani, ma ho visto che è stato guardato da tantissimi sia maschi che femmine.


       6. Un argomento poco affrontato come il suicidio giovanile

Si parla di suicidio, di bullismo, di pettagolezzi e anche di molto di più. Il suicidio è sempre un argomento più Taboo. Poi è qualcosa che viene esasperato, pensate al fenomeno della Blue Whale. Vero o falso quando si parla di ragazzi confusi tutto è possibile.

       7. La voglia di raccontare tutta la nostra storia che spesso non coincide con quella dei nostri amici

E' sempre difficile mettersi a nudo e raccontare la nostra storia. Il nostro punto di vista spesso prende il sopravvento. Però è la nostra storia e spesso va raccontata per il bene di altre persone.

        8. Sesso, alcool, droga e Rock'n Roll

Non pensate che saltino fuori gli unicorni perché non ne vengono fuori. Però come in tante altre serie teen, sesso, droga e alcool ci sono. Marissa Cooper Docet.


        9. Cheerleader e Giocatori di basket vs Nerd

Di quale categoria facevate parte al Liceo. Quelli fighi che tutti conoscevano o stavate nell'ombra? 

       10. Quando il pettegolezzo genera solo problemi

Ammetto che i pettegolezzi mi piacciono e mi sono sempre piaciuti. Sapere chi stava con chi alle superiori era un modo come un altro per poter sapere qualcosa anche dei più fighi (e più desiderati) ragazzi della scuola. Mettersi però nei panni di tutti era molto diverso...se fossi stata Hannah Baker non saprei proprio cosa avrei fatto....



       11. Se avete visto Grey's Anatomy, dovete vedere Addison struccata che non fa altro che piangere

Piccola nota di contorno. Addison Montagomey di Grey's Anatomy, quella che si è messa contro Dereck e Meredith. Quella che in Grey's Anatomy era una stronza pazzesca. Quella che quando hanno fatto lo spin-off della serie e l'hanno mandata a Los Angeles a fare Private Practice è diventata la sfigata...sì, lei la vedrete struccata e con le scarpe da tennis. I miracoli delle serie tv...

       12. Perché non è solo una serie per ragazzini

Ci sono gli adolescenti. Ci sono i genitori. Ma ci sono anche gli insegnati, i consulenti. Ci sono veramente tanti personaggi in cui potreste immedesimarvi.

       13. Perché sennò vi mando una cassetta grazie a Tony!

Scusate, questo punto lo può capire solo chi ha effettivamente visto la serie...

Se l'avete vista ditemi se vi è piaciuta o no. Mi piacciono molto i dibattiti sulle serie tv!

Commenti

  1. A me non è piaciuta. Ne ho parlato un po' di tempo fa. Non mi sono immedesimato in nessuno, anzi ho fatto proprio fatica anche ad avere empatia con Hanna, che per quanto sfortunata, è la prima ad avere atteggiamenti strani e contraddittori. I genitori sono assurdamente fuori da tutto, non sono nemmeno genitori (vedi appunto i genitori di Clay). La cosa buona di Netflix è che le serie escono tutte in una volta, il che spinge al binge watching quindi non so quanto sia bene :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io invece mi sono vista in molti comportamenti, soprattutto le prese in giro, le classifiche e le feste fuori dagli schemi. Le cattive compagnie e i ragazzi bullizzati che non sapevano cosa fare...ovvio che qui parliamo di americani che esasperano tutto però c'è qualcosa che posso dire di aver vissuto anche qui

      Elimina
  2. Io ero indecisa se guardarla o meno, ho sentito vari pareri contrastanti, alcuni che dicevano che era una serie abbastanza angosciante... boh vedrò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è molto angosciante, ti hanno detto bene...

      Elimina
  3. La proverò, per vedere se piace anche a me! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è per tutti, sono sincera. A me però è piaciuta e volevo dirlo...

      Elimina
  4. Vista e la trovo abbastanza assurda. Ci farò uno dei miei soliti post chilometrici (sarà più serio del solito però).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o lo si ama o lo si odia, ho capito questo anche parlandone con dei colleghi...

      Elimina
  5. L'ho vista,mi è piaciuta come serie ma zero empatia con Hannah,che si comporta male lei stessa in più occasioni,però poi buuuu huuu siete brutti cattivi mi taglio le vene così tutti parleranno di me e mi vorranno bene.Mah.Poi la trama gronda assurdità a destra e sinistra,tipo mia figlia si suicida ed io faccio causa alla scuola?Ma perchè?Tanta pubblicità e poca ciccia.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari